Search   You are here:  TRASFERIRSI A VIVERE E LAVORARE IN SPAGNA  
condividi Mollotutto su facebook







Link Sponsorizzati


confronta voli economici.png
5 PASSI PER TRASFERIRSI FELICEMENTE ALL'ESTERO
ultimi paradisi terrestri
vivere no limits
Racconti di italiani all'estero
MOLLOTUTTO YOUTUBE
VIAGGI NELLE GRANDI CITTA.png
Mappe e Statistiche
MOLLOTUTTO Music
Links Mollotutto
CHI SIAMO
CONSIGLIA MOLLO TUTTO AD UN AMICO.png
Scrivi a MOLLOTUTTO
RASSEGNA STAMPA Mollotutto
  Vivere e Lavorare in:  ASIA  | OCEANIA   | AMERICA DEL SUD E CARAIBI   | AMERICA DEL NORD E CENTRALE   | AFRICA   | EUROPA

Link Sponsorizzati


Link Sponsorizzati


Andrea Pepe3 copia.jpg
SPAGNA (Barcellona): Andrea Pepe, receptionist in un ostello
Il fascino dell’esplorazione e dell’avventura, la sete di culture e conoscenze differenti e forse anche la voglia di non avere una dimora fissa. Andrea Pepe, 31 anni, originario di San Bartolomeo in Galdo, piccolo comune della provincia di Benevento, ha nel suo DNA tutte queste cose messe insieme.
La voglia di partire alla scoperta della Terra, lo accompagna da sempre. Dopo aver trascorso i suoi primi anni di vita a Zurigo, all’età di 8 anni si trasferisce nella casa dei nonni sugli appennini sanniti.
Oggi vive a Barcellona. La città spagnola l’ha adottato da tre anni ormai, ma questo non sarà certo il suo ultimo viaggio
.
Leggi tutto l'articolo...

Link Sponsorizzati


Willy Mulonia copia.jpg
SPAGNA... dopo tanto girovagare! Willy Mulonia
Lasciare la propria terra per andare fuori dai confini nazionali è per tutti un’avventura: ma ci sono anche persone per le quali la parola avventura non è solo un modo di dire. E’ senza dubbio il caso di Guglielmo Willy Mulonia, originario di Chiari (BS).
Agli appassionati di grandi viaggi in bicicletta questo nome fa strabuzzare gli occhi: non sono certo molti, almeno in Italia, a vantare un palmares escursionistico come il suo. Una su tutte l’attraversata delle due Americhe dalla Patagonia all’ Alaska… e ci piace ricordarlo portando in giro la bandiera di Amnesty International per i diritti umani. Non c’è continente che non sia stato solcato dalle sue ruote, non ci sono montagne troppo alte per non arrivarci con la sua pesante bici.
 Ora ha trovato una “relativa” stanzialità in Spagna dove vive, lavora e... organizza spedizioni in mountain bike in giro per il mondo.
Leggi tutto l'articolo...
Link Sponsorizzati

SPAGNA (Barcellona): Tony si è trasferito a Barcellona dopo 10 anni a Tenerife
Scappato dall'Italia e dai giudizi degli "altri" in cerca della sua libertà, Tony trascorre 10 anni alle Canarie nell'isola di Tenerife; Da un anno si è trasferito a vivere e lavorare a Barcellona.
Ci racconta le diversità di vita e di lavoro per un italiano delle due località spagnole

"I rapporti interpersonali cambiano molto tra Tenerife e Barcellona. Tenerife è una terra di passaggio per tantissima gente ed è stato difficilissimo creare una rete di rapporti solidi e più che altro duraturi, potrei dirti che in dieci anni posso veramente contare sulle dita delle mani le persone su cui posso fare affidamento, nonostante si conosca una quantità indicibile di persone. In un anno trascorso a Barcellona ho costruito piu`rapporti stabili, che non in 10 anni a Tenerife".  Leggi tutto l'articolo...
SPAGNA (Valencia): Fabio Gava da quattro anni vive a Valencia
Imparare lo spagnolo, così da arricchire il proprio curriculum vitae e magari ottenere anche l’ambito posto fisso, era l’obiettivo di Fabio Gava, 28 anni originario di Vittorio Veneto (Treviso).
 Dopo la laurea in Scienze politiche per le relazioni internazionali e contratti di lavoro a termine in Italia Fabio ha lasciato lo stivale nel marzo del 2006 alla volta di Valencia, dove tutt’ora vive e lavora nel mondo della logistica ritagliandosi tempi per il sito web personale e per la corsa, sua grande passione che lo ha condotto a partecipare alla maratona di New York nel 2010.
"Sto bene in Spagna e vengo sempre volentieri in Italia circa due volte l'anno, e mi basta.
 L’Italia è un bellissimo paese, anzi il più bello in assoluto, con dei posti magnifici che tutto il mondo ci invidia. Ma per viverci... beh, questa é tutta un'altra storia!
" Leggi tutto l'articolo...

SPAGNA (Valencia): Marco, architetto da 16 anni a Valencia
Un viaggio di studi Erasmus a Barcellona, la laurea in architettura, poche opportunità di lavoro in Italia e la voglia di lasciarsi alle spalle una storia.
Tante le ragioni che hanno spinto Marco B., 41 anni, a lasciare la sua Torino. Poi una piccola occasione di lavoro a Valencia e, dopo sedici anni, una vita costruita lì, con un’attività propria e una bella famiglia.

"Gli inizi furono davvero duri, feci per un po’ il cameriere, e poi arrivò una piccola opportunità a Valencia. Non ci pensai e la presi al volo, doveva essere solo un lavoro per 3 settimane, ma dopo 16 anni, sono ancora qui... 
"
Leggi tutto l'articolo...



SPAGNA (Madrid): Francesca, lasciare l'Italia per vivere a Madrid
Francesca, chiamata da tutti Chechi è originaria di Cassano Murge, provincia di Bari.
Prima di trasferirsi a vivere a Madrid è stata un po’ nomade, ha vissuto in diverse città. Ma ora ha trovato la sua dimensione
felice a Madrid. "Quando dico che vivo a Madrid mi capita spessissimo che la gente mi risponda “che fortuna!beata te!” come se il vivere qui fosse un qualcosa regalatomi da qualcuno, e non frutto di mie libere scelte! Contrariamente a quanto molti pensano devo dire che vivere all’estero non è per niente facile e non è mai così divertente come ci s’immagina, almeno all’inizio. Credo esista una grandissima differenza tra l’andare a vivere all’estero per qualche mese, per esempio con il Progetto Erasmus, e trasferirsi per lavoro, e per tempo indeterminato. Nel primo caso  tutto è un gioco, perché finisce e si sa quando, ma nel secondo caso si tratta di una scelta più difficile, e ogni momento di nostalgia pesa come un macigno". Leggi tutto l'articolo...

Pantaleo Ruocco4 copia.jpg
SPAGNA (Madrid): Panteleo Ruocco, Chef internazionale
Il coraggio, tanto coraggio, la voglia di vivere un’esistenza migliore, il desiderio di conoscere Paesi e culture diverse, questo e poco altro ancora c’era nella valigia di Pantaleo quando ha deciso di abbandonare Angellara, uno di quei paesini dell’entroterra cilentano, che ad oggi conta poco più di 500 abitanti, per partire alla volta del Messico, uno stato al quale si era avvicinato grazie ad una vacanza. Una terra fascinosa per un turista italiano che l’ha ospitato per ben dieci anni.  Da circa un mese, infatti, si è trasferito a Madrid.
Una vacanza a Guadalajara, poi un biglietto aereo di ritorno a casa a fare le valigie? Come mai questa scelta?
La vita mi aveva stancato, poi dopo l’ingresso dell’Euro non riuscivo più a vivere un’esistenza dignitosa e così armato di coraggio e voglia di rivalsa, contro tutto e tutti, ho preso le mie cose e sono tornato in quel Paese che dopo una vacanza mi ero rimasto nel cuore.
... Insieme a un mio amico che abitava lì da un po’, ho aperto un laboratorio, in pratica distribuivamo cibo pronto agli alimentari, questo tipo di attività sono molto diffuse in Messico.

Leggi tutto l'articolo...

SPAGNA (Malaga): Alessandro, informatico per una catena di resort e hotel a Malaga
Alessandro Vitiello è scappato dal Belpaese, ma non è andato molto lontano. Tuttavia prima di trovare la giusta collocazione ne ha fatta di strada. Con in valigia una laurea in informatica è partito alla volta, prima dell’Irlanda e poi della Spagna, dove si è stabilito. Oggi vive in Spagna a Malaga, e come tanti ragazzi che vivono all’estero è sereno e soprattutto ha un lavoro che, oltre ad un bel ritorno economico, gli regala soddisfazioni e gratificazioni.
"Si vive abbastanza bene, si la cultura è molto simile. L’unico dettaglio, non del tutto trascurabile, sono gli stipendi, molto più alti di quelli percepiti dai lavoratori italiani. Poi qui la vita costa meno, la gente spende di più perché può permetterselo, per cui anche l’economia gira molto di più".
Leggi tutto l'articolo...

minorca003.JPG
SPAGNA (Minorca): Andrea, vivere tranquilli a Minorca
Quando atterrai per la prima volta a Minorca nel giugno del 2000 capii subito, uscendo dall’aeroporto, che quella piccola isola al largo delle coste catalane a un’ora di volo dall’Italia aveva qualcosa che non avrei potuto dimenticare facilmente.
Per lavoro avevo viaggiato molto e avevo visitato posti meravigliosi ma una cosa del genere non mi era successa, una sensazione difficile da spiegare come di familiarità e conoscenza pregressa; qualcosa mi attirava verso Minorca.
Due anni dopo avevo comperato una casa e progettavo il trasferimento con mia moglie.
Qui a Minorca abbiamo ritrovato ritmi di vita più tranquilli, niente stress e smog, giornate di sole e tante passeggiate nella natura e sulle spiagge incontaminate.

Leggi tutto l'articolo...

SPAGNA (Barcellona): Matteo ha mollato tutto e si è trasferito a Barcellona
"La prima volta che io e Barcellona ci conoscemmo fu a fine maggio dell'anno scorso. La solita vacanza tutto – risparmio con l'amico di sempre: le offerte di volo per questa cittá si possono trovare per esempio su volo24.it a prezzi ridicoli e se ci si accontenta di una mezza pensione non nel centro, ci si può fare un fine settimana anche con meno di 300 euro...
Tornato a casa, Barcellona m'era ormai entrata nelle vene... Nei giorni seguenti mi capitò di piombare in una sorta di apatica nostalgia, come se Barcellona fosse stata sempre la mia città ed io catalano di nascita... Sono passati nove mesi... Oggi ho dismesso il papillon di cameriere e faccio il consulente informatico, vivo nel Raval e da qualche tempo vivo una bellissima storia con Marisol..." Leggi tutto l'articolo...
SPAGNA (Malaga): Selena, un’espatriata “senza fissa dimora”
Un’occasione di lavoro, una valigia pronta da tempo, un biglietto di solo andata per Mallorca e nessun rimpianto. Così Selena, 32 anni nata con la voglia di espatriare, ha lasciato Pordenone nel 2004 per l’isola simbolo delle notti brave nelle Baleari, dove ha lavorato come animatrice turistica, hostess, cuoca, agente di viaggi... In attesa di partire verso altre mete Selena ci racconta della sua vita in Spagna, come potete leggere fra i post del suo blog.
"Direi che la Spagna ha scelto me! Non ho mai avuto interesse per questa nazione... Quando ho deciso di partire ho fatto un colloquio con un'agenzia di animazione che mi ha subito proposto un lavoro a Mallorca. Ho accettato, ma solo perché é stata la prima proposta; se avessi aspettato sarei partita per altre destinazioni. A Mallorca il classico colpo di fulmine mi ha fatto decidere di fermarmi, mi dicevo che sarebbero stati pochi mesi, e invece son quasi passati sette anni!" Leggi tutto l'articolo...

Canarie in Camper.JPGSPAGNA (Canarie): Riccardo, vivere liberi in camper
Salve a tutti, mi chiamo Riccardo, sono dell'Aquila, ho 31 anni. Dopo il terremoto del 6 Aprile 2009, ho necessariamente dovuto fare il punto della situazione. La risposta: 6 mesi all'anno in camper (maggio-ottobre), 6 mesi all'anno alle Canarie (novembre-aprile). Ovviamente ho venduto la macchina.Riguardo al camper, posso dire, a distanza di cinque mesi, di aver fatto una scelta eccellente. Non mi manca assolutamente nulla, e i pochi disagi che il camper comporta sono un prezzo a dir poco irrisorio rispetto a quanto offre. Spendendo 600 euro al mese...
Leggi tutto l'articolo...

gracanaria.JPG
SPAGNA (Gran Canaria): Fabio Ruini, ricominciare da zero alle Canarie
Ora alla soglia dei 45 non ho più tanta voglia di ricominciare da zero in un paese tanto lontano dalla mia Europa.
Nel 2006 per caso vado a Fuerteventura Isole Canarie. Mi piace subito, molto, decido di tornarci a vivere. E’ vicina all’Italia, condizione fondamentale. Voglio restare abbastanza vicino ai miei vecchietti, sapete nel caso di necessità. Ed è in Europa, con l’euro come moneta e nessuna difficoltà ad ottenere documenti e permessi vari per risiedere o lavorare. Il clima è ottimo e le spiagge meravigliose. A Fuerteventura un Signore Italiano originario di Livorno che sull’isola ha una agenzia immobiliare, mi offre un lavoro come agente immobiliare. Così comincia la mia avventura alle Canarie.
Leggi tutto l'articolo...

SPAGNA (Granada): Barbara, vivere all'estero come scelta di vita
Barbara, 39 anni, laureata in legge,  ha vissuto numerose esperienze all’estero: In Francia per studio, per amore in Irlanda e poi altri periodi di lavoro come volontario internazionale, due volte in Africa ed una volta in India. Attualmete, da ottobre, si è trasferita a vivere in  Spagna a Granada. "Di questa mia vita errabonda mi piace ...la possibilità di scoprire ... abitudini nuove ... mi dà l’ opportunità di scoprire parti di me: l'essere in contesti diversi, ricevere stimoli diversi, mi permette di vedere anche come sono io, come cambio, parti caratteriali di me che se fossi rimasta sempre nello stesso contesto sociale, forse non avrei scoperto... Io sono per un espatrio che si può convertire in una scelta di vita... però è una scelta che va fatta in maniera lucida e pragmatica, preparandosi alle difficoltà pratiche ed emotive che si incontreranno e questo perchè ho visto tante persone rientrare dopo 2 mesi perchè non erano preparate". Leggi tutto l'articolo...

SPAGNA (Valencia): Antonio, 40 enne pugliese, ha deciso di trasferirsi a Valencia
"Ero stanco delle tante vicissitudini accadute e volevo evadere dall'appiattimento politico e sociale che stiamo vivendo in Italia... Le partenze non sono mai belle perché ti lasci alle spalle tutto quello che hai vissuto, sia i ricordi positivi sia negativi, oltre agli affetti che ancora mi legano all'Italia, ma per fortuna la voglia di riprendere in mano il mio "Io" ha prevalso su tutto il resto... Rientrato a Bologna per lavoro, ho cominciato a ragionare su quale Paese straniero poteva darmi quello che cercavo e allora ho cominciato a parlare con amici, raccogliere informazioni, passare le notti al computer e alla fine quasi come dopo una lunga gravidanza, arriva la decisione: vado in Spagna, destinazione Valencia! In verità le mete contese di questo fantastico Paese erano tre: ovvero Madrid, Barcellona e appunto Valencia."
Leggi tutto l'articolo...
SPAGNA (Valencia): Renato ha deciso di lasciare l'Italia insieme alla sua ragazza
Esattamente vivo ad Alzira, una piccola cittadina al sud di Valencia. Era da molti anni che pensavo di andarmene dall'Italia, però non trovavo l'occasione giusta perché non sapevo esattamente dove andare e non volevo partire da solo. Quando conobbi la mia attuale ragazza ne parlammo insieme e decidemmo di trasferirci definitivamente in Spagna tutti e due. Valencia fu la città che, dopo aver viaggiato un po' ovunque, mi colpì di più così come tutta quella regione. Mi piace per il clima, per il carattere della gente e per il paesaggio mediterraneo... Attualmente lavoro nel settore chimico, dipartimento processi. Sviluppo progetti e migliorie degli impianti chimici. La mia compagna è stilista e modellista. Secondo me la Spagna dà molto spazio ai giovani, ai creativi e a chi contribuisce con nuove idee. Leggi tutto l'articolo...

VUOI TROVARE UN LAVORO IN SPAGNA?

USA IL MIGLIORE MOTORE DI RICERCA PER TROVARE LAVORO IN TUTTO IL MONDO!


INSERISCI QUI SOTTO LE TUE RICHIESTE E... BUON LAVORO!


Offerte di lavoro su Careerjet

avvocatoinspagna.png
SPAGNA: Diventa avvocato in Spagna ed esercita in Italia
In base al Decreto Legislativo n° 96/2001 se sei in possesso di una laurea spagnola in Giurisprudenza, che puoi ottenere con l’omologazione della tua laurea italiana, puoi iscriverti all’Albo italiano degli Avvocati come avvocato “stabilito”.
Dopo tre anni di esercizio della professione sarai regolarmente integrato nell’Albo professionale e dispensato da ulteriori prove d’esame.

È un’opportunità da cogliere subito perché, dal 2011, in Spagna sarà introdotto l’esame per l’accesso alla professione di avvocato.
L'ufficio spagnolo di riferimento è a Madrid.
Leggi tutto l'articolo...

Link Sponsorizzati

Dal 1907 LA TUA SSICURAZIONE VIAGGI
STUDIARE E LAVORARE ALL'ESTERO
EazyCity team

STUDIARE E LAVORARE ALL'ESTERO
EazyCity è il punto di riferimento per tutti coloro che desiderano trasferirsi in una nuova città per motivi di studio, lavoro o semplicemente per una vacanza!
Non è un caso che EazyCity sia l’agenzia leader nel settore dell’accoglienza in Irlanda e Regno Unito, con uffici a Cork, Dublino e Londra ed offrendo servizi anche a Galway ed Edimburgo. Scopri come...
TRASFERIRE DENARO ALL'ESTERO
transferwise inviare denaro all'estero

LA SCELTA PIU' INTELLIGENTE PER TRASFERIRE DENARO ALL'ESTERO
Le banche ti fanno pagare costi nascosti enormi sui trasferimenti di denaro all'estero.
Con TransferWise abbatti le commissioni e risparmi fino al 90%
. Scopri come funziona

zaino bagaglio a mano per voli low cost.jpg
LO ZAINO PERFETTO
COME BAGAGLIO A MANO DA CABINA
ADATTO A TUTTI I VOLI
DELLE COMPAGNIE LOW COST

Salva

HOME:OFFERTE LAVORO ESTERO:GUIDA:LIBRI:PAESI - LEGGI - VISTI:FORUM:REGISTRATI:TROVA I VOLI PIU' ECONOMICI:COME CAMBIARE VITA:PENSIONATI ALL'ESTERO:OCCASIONI IMMOBILIARI:SEMINARI MOLLOTUTTO
MOLLOTUTTO © 1998 Marchio Registrato - Reg.Trib. RE N°1217 - all rights reserved - VAT IT02209570353 Condizioni d'Uso Dichiarazione per la Privacy