Search   You are here:  Trasferirsi a vivere e lavorare a Valencia: Marco  
condividi Mollotutto su facebook







Link Sponsorizzati


  Vivere e Lavorare in:  ASIA  | OCEANIA   | AMERICA DEL SUD E CARAIBI   | AMERICA DEL NORD E CENTRALE   | AFRICA   | EUROPA

Link Sponsorizzati


TRASFERIRSI A VIVERE E LAVORARE IN SPAGNA (Valencia):
Marco, partito per un breve lavoretto a Valencia... ha deciso di restarci per sedici anni!

Di Silvia Coco 10/02/2011



Un viaggio di studi Erasmus a Barcellona, la laurea in architettura, poche opportunità di lavoro in Italia e la voglia di lasciarsi alle spalle una storia.
Tante le ragioni che hanno spinto Marco B., 41 anni, a lasciare la sua Torino. Poi una piccola occasione di lavoro a Valencia e, dopo sedici anni, una vita costruita lì, con un’attività propria e una bella famiglia.






Pensi che l'Italia abbia perso qualcosa con il tuo andar via?

Eeeeh... mi piacerebbe essere conteggiato nella famosa "fuga di cervelli", ma credo che ve la caverete bene anche senza di me!


Perché hai deciso di andar via dall'Italia?

Come spesso accade non è stata una vera e propria decisione, ma una serie di avvenimenti che mi hanno spinto a lasciare l'Italia. Sono uno dei tanti borsisti Erasmus: ho avuto una borsa di studio per 12 mesi a Barcellona, dove ho sviluppato e terminato la tesi. Una volta laureato, era il 1994, e non avendo nessun "aggancio" lavorativo in Italia nel mio settore, rimasi a tentare fortuna nella capitale catalana, che mi aveva completamente affascinato. Dal punto di vista personale, poi, la fine di una storia a Torino, mi diede la spinta definitiva. Gli inizi furono davvero duri, feci per un po’ il cameriere, e poi arrivò una piccola opportunità a Valencia. Non ci pensai e la presi al volo, doveva essere solo un lavoro per 3 settimane, ma dopo 16 anni, sono ancora qui... 



Cosa fai a Valencia?

L'architetto
. Ho lavorato per 5 anni in uno studio come jefe de estudio e poi, dal 2004 mi sono messo in proprio, collaborando spesso con un altro architetto valenciano.

Mi sono poi sposato con una valenciana con cui ho avuto 3 stupendi bimbi italo-spagnoli.










Quando hai deciso di trasferirti e perché proprio a Valencia?

Come già detto, fu per seguire un'opportunità e un po’ il cuore...



Quali differenze hai trovato tra l'Italia e la Spagna (culturali, sociali, economiche, etc)?

Beh, ce ne sarebbe da dire... Diciamo che la vita a Valencia è decisamente meno stressante che a Torino, i ritmi sono molto più simili a quelli del sud d'Italia, la gente è più allegra e ci si diverte più facilmente... Il clima, poi, è quasi perfetto: caldo e soleggiato, ma con l'aria di mare che fa sì che non si soffra l’afa nei mesi estivi. E sopratutto un cielo azzurro 300 giorni l'anno, cosa che, a Torino, è molto rara... Economicamente si nota che la Spagna ha avuto uno sviluppo maggiore rispetto all'Italia, negli ultimi 15-20 anni, ma anche perché qui si partiva da una base decisamente più bassa. La crisi attuale, in compenso, mi sembra abbia lasciato molto più il segno qui che nel "belpaese"



Pensi di ritornare in Italia un giorno?

Chi lo sa... Decideranno il lavoro e le migliori condizioni per la famiglia
.


Com'è ritornare in Italia anche per brevi periodi?

Bello e brutto. Bello perché mi fa sempre piacere respirare l'aria di casa, delle montagne, e l'odore del caminetto della casa in campagna... Brutto perché trovi solo pochi dei tanti amici che avevi lasciato e ti rendi conto che non eri così indispensabile (cosa ovvia, ma che costa sempre digerire!). E brutto anche perché trovo alcuni più cattivi e più rozzi di come li ricordavo.



Qual è la tua giornata tipo?

Colazione con la famiglia, inizio a lavorare verso le 9,30. Pausa pranzo dalle 14 alle 16 e ritorno a casa definitivamente verso le 20,00. Cena (noi anticipiamo rispetto agli spagnoli che cenano verso le 21-21,30), bimbi a letto, e anche noi, stanchi morti... Niente tele, solo dvd o libri.


Cosa ti manca dell'Italia stando all'estero?

Le montagne, la famiglia, un amico, qualche serata di sport!



Consiglieresti ad un ragazzo di andar via dall'Italia?

Sì, in ogni caso, per formarsi e fare esperienza, poi potrebbe anche tornare.


Trova un volo economico per Valencia
Trova un hotel economico a Valencia




Di Silvia Coco 10/02/2011




World Visa verifica in quali paesi puoi ottenere un visto permanente728 t_21Bvke.gif
MOLLOTUTTO badge 200 trasparentSEI INVITATO AD UNIRTI ALLA NUOVA COMMUNITY MOLLOTUTTO:
Il nuovo social network per chi desidera cambiare vita e per chi lo ha già fatto. Una rete per non lasciare fuggire i propri sogni e riuscire a realizzarli.
Il nuovo social network MOLLOTUTTO.net è dedicato esclusivamente agli italiani residenti all'estero e a coloro che desiderano diventarlo,
registrati gratuitamente per entrare nella nuova esclusiva Community e avere la possibilità di contattare direttamente le GUIDE MOLLOTUTTO per ogni paese.
Clicca QUI per inziare a cambiare vita, è GRATIS!
Dal 1907 LA TUA SSICURAZIONE VIAGGI
STUDIARE E LAVORARE ALL'ESTERO

EAZYCITY
TRASFERIRE DENARO ALL'ESTERO

Inviare-denaro-Estero

Link Sponsorizzati


zaino bagaglio a mano per voli low cost.jpg
LO ZAINO PERFETTO
COME BAGAGLIO A MANO DA CABINA
ADATTO A TUTTI I VOLI
DELLE COMPAGNIE LOW COST
Salva
HOME:OFFERTE LAVORO ESTERO:GUIDA:LIBRI:PAESI - LEGGI - VISTI:TROVA I VOLI PIU' ECONOMICI:COME CAMBIARE VITA:PENSIONATI ALL'ESTERO:OCCASIONI IMMOBILIARI
MOLLOTUTTO © 1998 Marchio Registrato - Reg.Trib. RE N°1217 - all rights reserved - VAT IT02209570353 Condizioni d'Uso Dichiarazione per la Privacy