Search   You are here:  COME DIVENTARE GUIDA TURISTICA  
condividi Mollotutto su facebook







Link Sponsorizzati


confronta voli economici.png
ultimi paradisi terrestri
vivere no limits
Racconti di italiani all'estero
MOLLOTUTTO YOUTUBE
VIAGGI NELLE GRANDI CITTA.png
Mappe e Statistiche
MOLLOTUTTO Music
Links Mollotutto
CHI SIAMO
Scrivi a MOLLOTUTTO
RASSEGNA STAMPA Mollotutto
5 PASSI PER TRASFERIRSI FELICEMENTE ALL'ESTERO
  Vivere e Lavorare in:  ASIA  | OCEANIA   | AMERICA DEL SUD E CARAIBI   | AMERICA DEL NORD E CENTRALE   | AFRICA   | EUROPA

Link Sponsorizzati


COME DIVENTARE GUIDA TURISTICA
Come si diventa una Guida Turistica e che lavoro svolge?
Di Francesca Argentati 19/09/2012                                                
Link Sponsorizzati


Se amate viaggiare e siete appassionati di turismo, vi sarà certamente capitato di venire a contatto con una Guida Turistica: questa figura professionale, presente nel mondo del lavoro già dall’Ottocento, veniva alla sua genesi denominata “Cicerone”, termine in uso ancora oggi per indicare qualcuno di più esperto che scorta una o più persone alla scoperta di un determinato luogo.



La Guida Turistica non deve, però, essere confusa con diversi, seppur simili, profili professionali, come ad esempio il Tour Leader o il Tour Manager: per legge, è considerata Guida Turistica chi, per professione e previa abilitazione, guida un gruppo di persone nel visitare un’ area (provincia o regione), interpretandone gli aspetti e il patrimonio storici, naturali e culturali con chiarezza e precisione, nella lingua prescelta dal nucleo di visitatori accompagnati.

Il lavoro della Guida Turistica è senza dubbio molto interessante e ampiamente diffuso, anche se, come molte altre professioni, si sta dirigendo verso un inevitabile confronto con quel gigante del presente e del futuro destinato a crescere, chiamato digitale: le applicazioni mobile sono infatti ormai in grado di soppiantare diverse mansioni “umane”, fra cui, appunto, quella di guidare un visitatore attraverso percorsi di interesse storico e artistico.
Ma, fortunatamente per chi svolge o desidera intraprendere questo mestiere, nessuno Smartphone potrà sostituire una figura in carne ed ossa pronta a soddisfare qualunque curiosità, capace di coinvolgere i turisti nelle varie descrizioni attraverso la propria passione e professionalità.

Ma quali requisiti deve possedere chiunque voglia scegliere questo percorso? Come si diventa una Guida Turistica?


COME DIVENTARE GUIDA TURISTICA

CARATTERISTICHE

Oltre alle indispensabili formazioni professionali, sono necessarie determinate doti e caratteristiche personali: una buona Guida Turistica deve prima di tutto essere un buon oratore.
Chi ha difficoltà nel parlare in pubblico e, maga
ri, non ha grandi capacità di memorizzazione e sintesi, difficilmente sarà portato per questo tipo di professione.
Ma a tutto c’è rimedio: un buon corso di formazione per imparare a parlare in pubblico, un po’ di allenamento nello studio e, soprattutto, tanta forza di volontà sono gli ingredienti giusti per raggiungere lo scopo.
Certamente, chi possiede determinate qualità sarà maggiormente predisposto a interpretare al meglio questa figura: precisione, ordine, proprietà di linguaggio, gentilezza, capacità di coinvolgimento, carisma e cura dell’ aspetto sono elementi fondamentali per riuscire al meglio in questo affascinante impiego. Stare a  contatto con gruppi eterogenei di persone richiede ottime doti relazionali, che rappresentano qualità indispensabili per una Guida Turistica o aspirante tale.

COME DIVENTARE GUIDA TURISTICA

COMPETENZE
Qual è il percorso di studi necessario per ottenere l’ abilitazione a svolgere il mestiere di Guida Turistica?
In Italia, la normativa vigente prevede che una Guida Turistica debba superare un concorso provinciale o regionale per l’ottenimento dell’ abilitazione alla professione.
Il requisito necessario per accedere al bando è possedere un diploma di scuola superiore o un titolo equivalente valido in Italia.




La prova di esame, bandita biennalmente in ogni Provincia e Comune d’Italia, prevede una prova scritta ed una orale, riguardanti gli aspetti storici, culturali e artistici della zona scelta oltre alla conoscenza di almeno una lingua straniera. Ottenuta la licenza, è possibile operare nella propria città di residenza, ovvero nel comune dov’è stato conseguito il titolo.
Alcune province, prima dell’ esame, promuovono a favore dei candidati dei corsi preparatori di formazione, spesso gratuiti, per agevolare il superamento della prova finale.
Per quanto riguarda il percorso scolastico e accademico, per accedere alla professione di Guida Turistica sarebbe ideale, anche se non indispensabile, frequentare una scuola professionalizzante come l’Istituto Alberghiero e conseguire il diploma di Operatore Turistico (triennale) o Direttore Turistico (al termine dei cinque anni previsti nelle scuole superiori).
In Italia vi sono 270 Istituti Alberghieri, presenti su tutto il territorio.
Al termine delle scuole superiori, si potrebbe intraprendere un percorso universitario inerente al settore turistico, fra cui le Facoltà di Scienze del Turismo, Conservazione dei Beni Culturali, Speleologia, Archeologia, Storia dell’ Arte, ma anche Lingue: avere una buona conoscenza di più idiomi è senza dubbio uno dei maggiori vantaggi, nonché requisiti necessari, per praticare questa professione e per vedersi scegliere da un più elevato numero di gruppi turistici.
Anche se una preparazione scolastica coerente con questo profilo lavorativo non è richiesta in termini legislativi, può rappresentare una buona base di partenza ai fini del superamento dell’ esame e della indispensabile cultura sia nazionale che  locale che si dovrà imparare.
Dal 2007, inoltre, il decreto Bersano ha stabilito che i laureati in Archeologia o Storia dell’ Arte e gli studenti della Facoltà di Lettere che abbiano sostenuto un esame di Storia dell’ Arte, potranno conseguire l’ abilitazione attraverso un colloquio in lingua straniera a scelta, senza quindi dover sostenere la prova normalmente prevista.

COME DIVENTARE GUIDA TURISTICA

OPERARE COME GUIDE TURISTICHE
Una volta ottenuto il patentino per poter operare come Guida Turistica, è il momento di promuovere la propria figura ed iniziare a svolgere concretamente il lavoro.
Le Guide Turistiche lavorano in due differenti modi: come dipendenti di Agenzie di Viaggio, Tour Operator e Enti del Turismo, oppure come figure professionali indipendenti, ovvero free lance.
Il primo passo è quello di proporsi alle varie agenzie e istituzioni legate al turismo locale, che potranno proporre un contratto di regolare dipendenza o preferire una collaborazione occasionale: in quest’ ultimo caso, la Guida Turistica potrà lavorare con più esercizi differenti, ma dovrà possedere una partita IVA. Un’ altra opzione, è aprire un sito personale per pubblicizzare la propria figura, proponendosi per una determinata località e segnalando vari eventi, proponendosi come Guida Turistica per l’occasione. Questo metodo richiede comunque l’ apertura di una partita IVA oltre ad una certa capacità di autopromuoversi, considerata anche l’elevata percentuale di concorrenza in questo settore.
Inoltre, è possibile iscriversi a diversi portali che raccolgono i nominativi delle Guide Turistiche abilitate iscritte, dove gli internauti intenti ad organizzare una partenza potranno scegliere la guida adatta a loro: generalmente suddivise per province, il sito www.itinerariinromagna.it elenca una serie di link differenziati per regione, tramite i quali è possibile accedere alle Guide Turistiche presenti nella località d’interesse; www.gtaitalia.com e www.guideturisticheitalia.com raccolgono invece i nominativi delle Guide Autorizzate presenti su tutto il territorio italiano.
Per quanto riguarda l’ aspetto economico del mestiere, è bene sapere che la Guida Turistica non percepirà il proprio guadagno esclusivamente dall’ agenzia di viaggi (o altro ente) che l’ha commissionata o dal gruppo turistico che accompagnerà come libero professionista, ma stringerà accordi e collaborazioni con i vari esercizi commerciali del luogo, come alberghi, hotel, ristoranti, pub: la Guida Turistica che condurrà i turisti nei vari locali, potrà percepire dagli stessi una percentuale, precedentemente stabilita, per il lavoro di promozione e l’apporto di nuovi clienti.

Link Utili:
Manuale completo per la preparazione all'esame di abilitazione. Teoria e quiz. Con software di simulazione
 

Di Francesca Argentati 19/09/2012

MOLLOTUTTO badge 200 trasparentSEI INVITATO AD UNIRTI ALLA NUOVA COMMUNITY MOLLOTUTTO:
Il nuovo social network per chi desidera cambiare vita e per chi lo ha già fatto. Una rete per non lasciare fuggire i propri sogni e riuscire a realizzarli.
Il nuovo social network MOLLOTUTTO.net è dedicato esclusivamente agli italiani residenti all'estero e a coloro che desiderano diventarlo,
registrati gratuitamente per entrare nella nuova esclusiva Community e avere la possibilità di contattare direttamente le GUIDE MOLLOTUTTO per ogni paese.
Clicca QUI per inziare a cambiare vita, è GRATIS!


World Visa verifica in quali paesi puoi ottenere un visto permanente728 t_21Bvke.gif
TRASFERIRE DENARO ALL'ESTERO

Inviare-denaro-Estero

Dal 1907 LA TUA SSICURAZIONE VIAGGI
STUDIARE E LAVORARE ALL'ESTERO

EAZYCITY
Link Sponsorizzati


zaino bagaglio a mano per voli low cost.jpg
LO ZAINO PERFETTO
COME BAGAGLIO A MANO DA CABINA
ADATTO A TUTTI I VOLI
DELLE COMPAGNIE LOW COST
Salva
HOME:OFFERTE LAVORO ESTERO:GUIDA:LIBRI:PAESI - LEGGI - VISTI:TROVA I VOLI PIU' ECONOMICI:COME CAMBIARE VITA:PENSIONATI ALL'ESTERO:OCCASIONI IMMOBILIARI
MOLLOTUTTO © 1998 Marchio Registrato - Reg.Trib. RE N°1217 - all rights reserved - VAT IT02209570353 Condizioni d'Uso Dichiarazione per la Privacy